Scozia

Ok, no, non sono morto e nemmeno ho preso un di quei visrus gastrointestinali pesissimi.

Sono solo andato in ferie. Mica tanto nemmeno, 10 giorni in Scozia con mia moglie, in giro in macchina.

Soprattutto macchina.

Nelle mie intenzioni l’idea era quella di girare, fermarmi circa dove mi pareva e fotografare le meraviglie di questa terra che, diciamocelo, è stupenda

Ci sono una quantità di tonalità di verde che fa impressione, e i colori, appena esce il sole, sono violenti.

Il problema è che girare in Scozia è davvero difficile: noi abbiamo deciso di prendere un “campo base” e girare, ma la morfologia del territorio ci ha fregati. Eravamo a Doune, una piccola cittadina vicino a Stirling. La figata è che Edimburgo e Glasgow le vedi con un’oretta di treno, mentre poi giri per le altre cose.

Edimburgo tra il Military Tattoo e il Fringe Festival era bombata da milioni di persone, e hanno costruito praticamente uno stadio nel cortile del Castello. Glasgow è tipo la città più brutta che abbia mai visto, che il prossimo anno ospiterà (udite udite) i Giochi del Commonwealth. Immagino che vi starete battendo i pugni sul petto e stiate erompendo in grida incontrollate di giubilo a questa notizia. In ogni caso Glasgow è fantastica se siete degli ingegneri edili e siete interessati a vedere come lavorano oltremanica o se siete degli operai in cerca di un cantiere edile o stradale o qualsiasi.

Ok, con le città non ho avuto molta fortuna.

Macchina: a parte che mi hanno dato sulle prime una macchina col cambio automatico poi è andata bene. Ok, io il cambio automatico non l’ho mai usato. Sicuramente sarà “easier” ma me ne strafotto. Già devo guidare a rovescio, alla prima occasione butto giù il mancino sulla frezione che non c’è e colpisco il freno (che è largo circa come una tastiera da iMac) col risultato che l’ignoto guidatore alle mie spalle mi entra col radiatore sul sedile dietro. No, grazie. Io voglio le marce.

Bene, allora si gira. Si, circa.

Se pensate di andare in Scozia a fotografare ho un paio di cose su cui mettervi in guardia.

-Non riuscirete a fermarvi lungo la strada. MAI. Chiaro? Mai. Perchè hanno deciso di costruire un cordolo alto una fottuta spanna ai bordi di ogni strada di dimensioni grandi, medie e non troppo piccole. Non so il perchè e tantomeno capisco a cosa serve. E’ come avere il bordo di un marciapiede con la differenza che non c’è il marciapiede. Dove non ci sono questi cordoli ci sono i recinti di proprietà, che stanno a circa 10 cm oltre al bordo. Si, ok, non c’è la banchina in sostanza. Quindi non ti fermi, perchè è vero che non c’è un traffico incredibile, ma è anche vero che una macchina dietro ce l’hai quasi sempre visto che non conosci la strada e vai piano. Loro no, vanno come dei missili. Quindi non ti fermi. Ora, chiunque fotografi per un motivo sa che se vedi uno scorcio non è che ti puoi fermare tra 500 metri, non è la stessa cosa.

– Le uniche strade dove potrete fermarvi sono o nelle Highlands che sono praticamente larghe come na macchina o nella zona del Fife ma esclusivamente in quelle piccole, che hanno 3 numeri dopo la lettera (tipo A932). Nelle strade a Nord ci sono degli smanchi perchè in due non ci si passa, quindi uno si mette in una di queste piccole aree e fa passare l’altro. Molto civile, ma se avete in programma di fare dei chilometri prendete i tempi di Google Maps e raddoppiateli. Le strade però sono perfette. In 10 giorni ho preso UN buco.

– Il problema delle Highland nella zona pittoricamente e paesaggisticamente più bella è che questa zona è in culo ai lupi. Diciamo che noi eravamo circa in mezzo alla Scozia eliminando la parte a nord di Inverness. Inverness, che è distante si raggiunge in circa 3 ore e mezza, ed è quasi tutta A9 (una specie di superstrada con 70mph di limite). Quindi da quella zona se volete andare a Nord nella zona occidentale (diciamo a Nord di Ullapool) preventivate almeno 2 ore da Inverness. Quindi se dovete tornare poi indietro è il caso che telefoniate e diciate che non vi aspettino. Trovatevi da dormire perchè è lontanissimo. Diciamo che per vedere la zona la cosa migliore da fare è cercare una sistemazione nella zona di Ullapool e poi muoversi il giorno dopo.

– Lungo le strade principali ci sono un sacco di piazzole di sosta. Però intorno ci sono migliaia di alberi e una rete protettiva necessaria a proteggervi da…da…boh, da qualcosa. In pratica siete attorniati da una rete continua, nelle piazzole. Ottimo se state facendo una Royal Rumble, meno se dovete fotografare. Per aumentare il tasso di simpatia hanno deciso di non scrivere MAI quant’è il limite. C’è all’inizio della strada, che perà se è lunga 30 miglia e voi non la prendete dall’inizio non saprete MAI quanto dovete fare. Nei paesi ci sono i 30mph o i 40, lungo le strade extraurbane in media i 50 o i 60. Sulle superstrade i 70mph. Ma con esattezza non lo sai mai. Naturalmente visto che non si sono sbattuti a indicare un limite non si sono sbattuti nemmeno a dirvi su QUALE strada siete tipo con quei rudimentali mezzi che vengono usati ovunque (pietre miliari o i più futuristici cartelli) o quante miglia mancano a una certa città Lo imparate quando ci arrivate e non rompete il cazzo. Probabilmente hanno speso tutto  il budget per il traffico in vernice bianca per scrivere SLOW per terra.

– Piove. Ogni tot vengono 10 minuti di pioggia. Poi torna il sole. La pioggia è spesso estremamente fine, quasi in sospensione, ma dopo 30 secondi che la prendete siete bagnati come se vi avessero buttati in lago.

– Gli scozzesi sanno guidare. Che non vi venga in mente di entrare in una rotonda (hanno SOLO rotonde, hanno estinto il concetto di incrocio) stando sulla sinistra per stare fuori dalle palle e poi voler andare dritti.

– C’è una luce piuttosto forte durante il giorno, spesso poche ombre perchè è nuvoloso. Il cielo è SEMPRE spettacolare. Se fotografate in analogico e bianco/nero lasciate a casa anche il passaporto ma non dimenticate il filtro rosso.

Consigli: Usate la macchina, guidare a sinistra dopo un giorno o due viene naturale. Prendete un campo base per due/tre giorni e girate li intorno, guardando le cose che vi interessano entro un paio d’ore massimo di macchina. Poi spostatevi e andate in un altro campo base. In questo modo evitate trasferte massacranti e anche di dover programmare il viaggio in anticipo con tutte le notti in un posto diverso, che vuol dire non potersi permettere un contrattempo e girare con le valigie in macchina. Parlate con la gente, gli scozzesi sono come gli inglesi ma più simpatici. Non capirete un cazzo quando parlano, parlano in inglese ma tanto lo pronunciano diverso, quindi è circa come imparare l’italiano a scuola e passare l’estate a Napoli nei quartieri spagnoli.

Comunque sia qualche foto sono riuscito a farla. Qui il link.

Ciao.

Follow the wind
Annunci

2 pensieri su “Scozia

  1. Bella inculata la storia della superstrada… comunque per come avevi anticipato il tutto mi aspettavo delle foto sufficienti, invece il set è sorprendente, complice (concediglielo) la bellezza del posto… ma credo anche l’ispirazione. Hai cacciato un manico impressionante.

    1. Più che altro quello che “fa” è che la luce è quasi sempre buona, mai banale. In alcune occasioni, quelle rare volte che potevo fermarmi e che vedevo che avevo un po’ di tempo, mi mettevo d’impegno a tirare fuori uno scatto che avrei potuto lavorare in PP senza stracciarlo. Perchè sapevo che le occasioni sarebbero state poche, ma in generale il posto è talmente ispiratore che si fa davvero fatica a non restarne affascinati (la solitudine, il vento, le nuvole che corrono, il silenzio dello spazio vuoto ecc.).
      Grazie mille Dario.

      PS: alcune foto sono fatte con la 6d, altre con la Fuji. Anche mentre le lavoravo avevo delle difficoltà a riconoscerle…la Fujina mi stupisce ogni giorno di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...