Glamour And Me

Ah niente, non ce la posso fare.

La foto glamour non fa per me, non mi diverto a prendere una, metterla in posa, farle esplodere delicatamente tre o quattro flash in faccia per farla diventare ancora più figa di quanto già non sia.
Bellissime, coi capelli di seta, lo sguardo liquido, le labbra perfette semisocchiuse in una promessa enfatizzata da un make up perfetto, con le dita che sfiorano la pelle del viso come una nuvola d’aprile.
Biancheria superlativa.
Acconciatura splendente.
Dentatura perfetta.
Non la traccia di un solo pelo laddove non è richiesto.
Non una smagliatura.
Un solo gioiello, sobrio, elegante, raffinato.
Si ma che due coglioni.
Più che fotografia mi pare un esercizio di stile.

Per non parlare delle modelle pro che nelle tue foto vogliono venire come dicono loro.
No ricciolidoro, non hai capito. Tu sei la modella e io scatto: questa è la gerarchia, se ti preferisci in bianco angelico e io ti voglio in nero demone la soluzione si chiama “comprati una macchina e fattela”.
Non che abbia mai pagato una modella personalmente, ma conosco più di qualcuno a cui è successo.

In compenso ho una specie di attrazione verso gli ultimi, i più sfigati, i derelitti, quelli che in questo gran film si son beccati il posto dietro e nella fila davanti hanno un rasta.
E’ il mio modo di vedere le cose, ho una macchina fotografica in mano, cosa me ne faccio?
Visto che non mi pagano la voglio usare per il mio piacere, ed è come se avessi una penna: posso decidere di disegnare dei cerchi finchè non diventano assolutamente perfetti bellissimi e inutili, o posso scrivere un racconto. Magari sarà scritto male, ma esprimo un concetto, vuoi mai che comunichi qualcosa di più profondo di un “complimenti alla mamma”?.
Più o meno il paragone è quello li.
Non ho niente contro chi fotografa solo della gnocca, per carità, ognuno fa quello che gli pare. Se poi ne fa un lavoro beh…complimenti. E’ un settore con una forte concorrenza e conosco almeno un paio di persone che non si fregiano della dicitura “pro” ma che hanno uno stile loro, una capacità di ambientare notevole e una gran bella gestione di tuto il resto (ciao Migno).

Di certo non mi farò parte della concorrenza.

Annunci

4 pensieri su “Glamour And Me

    1. Comunque non è che faccio glamour, non per ora. Faccio un ritratto in posa piuttosto generico, dove cerco di raccontare qualcosa, solitamente mirato a ridicolizzare sé stesso, insomma autoironico. Il beauty in studio con lei iperfiga sul fondale omogeneo mi fa due palle anche a me. Quello non è raccontare, quello è un descrivere bellezza fine a sé stessa, allora sì che non si può dire altro che “complimenti alla mamma”, il tuo racconto non va oltre l'”ho fotografato una figa”.

      1. Appunto. E siccome tu non fai quel genere ma potresti (visto che sei bravo) sono quasi sicuro che se un domani ti ci dedicassi andresti molto oltre alla media. Ecco perchè ti ho detto che siete in pochi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...